Passare al cloud senza sorprese

Nel valutare le proprie esigenze in termini di cloud, le organizzazioni devono, innanzitutto, prendere in considerazione tangibili vantaggi di business. Le aziende cercano sicurezza, conformità, prestazioni, disponibilità, flessibilità, estensibilità, accesso globale e altro ancora.

IT efficiente grazie all’automazione

Ormai la velocità è essenziale. Ma se si utilizzano configurazioni e attività manuali per distribuire i servizi IT, il processo può richiedere diversi giorni o addirittura settimane e questi sono tempi inaccettabili. La soluzione risiede nell’automazione dell’IT, che offre sia l’agilità per accelerare la distribuzione dei servizi IT sia la possibilità di avere sotto controllo lo

I 3 segreti delle aziende dinamiche

Molti team IT faticano a tenere il passo con la crescente richiesta di una distribuzione rapida di app e servizi. Perché? Il motivo è che i tradizionali processi di provisioning e configurazione della rete prevedono lunghi interventi manuali che immancabilmente causano ritardi. Eppure alcune organizzazioni ci riescono…

Perché passare a IaaS e infrastruttura cloud?

La sfida per l’IT consiste essenzialmente nel soddisfare le esigenze in termini di velocità ed efficienza: La virtualizzazione tradizionale si ferma tuttavia sulla soglia di opportunità ancora maggiori. In questo ebook vengono esaminati gli ulteriori vantaggi che è possibile conseguire compiendo il passo successivo alla virtualizzazione del server, ovvero quello verso l’Infrastructure-as-a-Service e il cloud

Funzionalità principali per una Cloud Management Platform

Con l’arrivo della Cloud Management Platform sono disponibili strumenti utili per avere il controllo su un ambiente complesso ed eterogeneo. Tuttavia, molte aziende ancora non hanno ben chiaro quali sono le funzionalità che una tale soluzione deve avere. In questo white paper vengono illustrate le funzionalità che definiscono una piattaforma avanzata di classe enterprise capace

Software-Defined Storage: vantaggi per i professionisti IT

Nonostante la virtualizzazione del server sia così ampiamente diffusa, l’architettura di storage sottostante non riesce a tenere il passo. La virtualizzazione del server impone nuovi requisiti di storage, poiché sono richiesti sistemi capaci di supportare i profili I/O altamente casuali e imprevedibili delle app virtuali e dei nuovi carichi di lavoro, ad esempio come avviene