Ransomware. Il punto di vista delle vittime

Uno studio di Bitdefender ha rilevato che meno della metà degli utenti identifica correttamente un ransomware come un tipo di malware che impedisce o limita l’accesso ai dati del computer, ma due terzi sono consapevoli che può danneggiare i computer. Lo studio di novembre 2015 è stato condotto da iSense Solutions, includendo 3.009 utenti di

Smaschera le minacce evasive

Il moderno malware di oggi si camuffa per eludere il rilevamento. Si nasconde facendosi trasportare o abusando di applicazioni legittime. Con gli strumenti all’avanguardia di rilevamento e contenimento delle minacce di Intel Security, le aziende sono in grado di smascherare le più sofisticate minacce nascoste. Riescono a bloccare il malware zero-day elusivo stroncandolo sul nascere,

McAfee Labs: Report sulle minacce

Il 2016 verrà ricordato come “l’anno del ransomware”. McAfee Labs ha rilasciato il report 2016 sulle minacce: tra i principali argomenti trattati, le nuove modalità di protezione adottate dalle aziende, l’evoluzione del temibile ransomware e le infezioni di software legittimo da parte dei trojan.

Software legittimo infettato dai trojan

I meccanismi utilizzati per la distribuzione del software attraverso Internet possono essere trasformati in vettori per attacchi virus e malware. Vi è una chiara evoluzione dal binder dannoso originale esposto un decennio fa alla sofisticata distribuzione di software legittimo che è infettato da trojan prima o durante la fase di distribuzione. Il whitepaper spiega come

Come proteggersi dal ransomware

Il ransomware è un malware che utilizza la crittografia asimmetrica per tenere sotto sequetro le informazioni di una vittima. La cifratura asimmetrica (pubblica-privata) è una crittografia che utilizza una coppia di chiavi per cifrare e decifrare un file. La coppia di chiavi pubblica-privata viene generata in modo univoco dall’aggressore per la specifica vittima. Il whitepaper