Creare un ambiente Smart Storage Cloud con IBM Smartcloud Storage Access

Molte organizzazioni ritengono che il proprio ambiente storage funzioni a compartimenti stagni o che sia dedicato a specifiche applicazioni, rendendo difficile concepire lo storage come qualcosa di realmente dinamico.
Il passaggio a uno storage basato sulla “nuvola” rappresenta una soluzione allettante e molti servizi di cloud storage pubblici sono già disponibili. Purtroppo, alcuni di questi mancano della capacità di elaborazione necessaria, di velocità nel trasferimento dei dati e dei livelli di servizio fondamentali per i data center delle aziende. Inoltre, laddove siano disponibili servizi di cloud storage pubblici in grado di offrire il livello di servizio necessario alle grandi aziende, l’organizzazione è costretta a scegliere tra l’affidarsi a un provider esterno o lo sfruttare gli investimenti costosi già effettuati in passato sui sistemi di memorizzazione interni.
Il problema consiste nel fatto che molte organizzazioni IT non vogliono perdere i vantaggi derivanti dall’utilizzo dei sistemi NAS scale?out (scalabili orizzontalmente) o dello storage SAN/NAS unificato, ma vorrebbero trarre vantaggio dall’efficienza, dalla flessibilità e dalla maggiore semplicità del cloud.

Questo white paper in italiano realizzato della società di consulenza americana Taneja Group mette in luce come i servizi di storage basati su cloud previsti dagli IBM SmartCloud Storage Access siano in grado di accoppiare la scalabilità orizzontale alle funzioni unificate dei sistemi di storage su base cloud.