Ottimizzazione della migrazione dei dati nell’ambito di una strategia di storage a più livelli

Il volume dei dati creati dalle aziende non è mai stato così elevato: secondo IDC, nel 2010 le informazioni digitali create e replicate registreranno una crescita pari al 62% rispetto al 2009. Nel prossimo decennio, la quantità di dati prodotti aumenterà di 44 volte rispetto ai volumi attuali. E non solo si creano più dati, ma vengono anche conservati per periodi di tempo più lunghi, in ottemperanza alle rigorose normative di conformità e ai requisiti di e-discovery. La crescita è trainata in parte dai dati strutturati, ma l’aumento più significativo riguarda informazioni non strutturate, come e-mail, documenti Word, video e presentazioni PowerPoint. Come gestire in modo intelligente questo trend? Oracle suggerisce nella sua guida come fare.